Terzo step per Bianca

Grazie alla grandiosa affluenza e generosità di chi ha partecipato alla passeggiata di agosto, siamo riusciti a far fare la TAC a Bianca. La visita ha evidenziato che il tumore è stato asportato completamente ma sono risultate delle macchie anche nei polmoni, questo ci ha costretti ad andare a fondo per capire quale fosse la causa e, soprattutto, di cosa si trattasse. Dopo ulteriori analisi è risultato essere una semplice infiammazione che con una apposita cura antibiotica è stata eliminata. Ora per Bianca si apre un percorso lungo tre mesi in cui dovrà fare 8 sedute di chemioterapia, la prima già fissata per il 24 settembre.

Un breve aggiornamento su Bianca

Abbiamo portato Bianca a fare una visita specialistica oncologica, a seguito della quale ci si pone davanti una scelta: per capire quale sia la reale stadiazione della malattia dobbiamo effettuare altri controlli e analisi, tra cui una TAC. Questi controlli saranno molto costosi e per noi non sarà semplice far fronte a queste spese. Ci siamo posti una domanda, “vale la pena affrontare spese così alte?” Beh la risposta di tutti noi è stata la stessa: SI! Sarà dura, sarà costoso, sarà impegnativo ma non ce la sentiamo di girare le spalle a Bianca e alla sua famiglia.

Per questo il nostro prossimo evento sarà interamente dedicato a lei, la nostra passeggiata al chiaro di luna del 1 agosto la facciamo per lei. Ogni offerta, ogni quota di partecipazione servirà per pagare i conti veterinari di Bianca, per questo vi invitiamo a partecipare in massa all’evento.

Vi presentiamo Bianca

Questo bel musetto è Bianca una cucciolona di 8 mesi incrocio tra setter irlandese e pastore australiano. Qual è il problema di Bianca? Seppur così giovane ha sviluppato un mastocitoma alla bocca che ha richiesto un urgente intervento per rimuoverlo. L’intervento è stato tempestivo ed ha impedito che il tumore si diffondesse, tramite il sistema linfatico, ad altre zone del corpo. Purtroppo però i margini del campione asportato sono risultati contaminati da cellule tumorali e questo ci costringerà a continuare con altre costose terapie. Abbiamo deciso di aiutare Bianca e la sua famiglia per dar loro la possibilità di avere una lunga e serena vita insieme.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi delle visite e chiunque volesse dare un contributo può trovare nella pagina “come aiutarci” tutti i modi per farlo.

Un aiuto per Aramis

Chi ci segue da tempo sa che il nostro obiettivo primario è aiutare le famiglie in difficoltà nella gestione del proprio amico a quattro zampe. Così facciamo con Aramis da ormai più di un anno. Il cucciolone ha dei gravi problemi di salute che lo costringono a assumere quotidianamente un farmaco salvavita molto costoso che lo aiuta a ridurre le forti crisi epilettiche a cui purtroppo deve far fronte. Amici degli Animali garantisce alla sua famiglia le cure necessarie, pagando il conto della farmacia.

(altro…)

Comunicazione per i soci

Il perdurare dell’emergenza coronavirus non ci permette di confermare l’assemblea annuale da convocare per il mese di aprile 2020. Il Consiglio Direttivo ritiene opportuno annullare l’assemblea, viste le ultime disposizioni riferite alle restrizioni dovute a contenere l’emergenza coronavirus e i divieti che ne conseguono rispetto agli spostamenti, anche fuori comune. Non sarà convocata entro il mese di aprile visto quanto disposto nel Decreto “Cura Italia” – decreto legge del 17 marzo 2020 n. 18 che prevede, tra le altre cose, la proroga dell’adeguamento degli statuti e del termine di approvazione dei bilanci al 31/10/2020. Confidiamo di poter convocare l’assemblea non appena l’emergenza e le conseguenti restrizioni saranno terminate. Saranno all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio 2019 e l’approvazione del nuovo statuto sociale, redatto secondo le indicazioni della riforma del terzo settore.

(altro…)

Ciao Anna

A breve distanza da un’altra tua e nostra grande amica ci troviamo a salutare anche te, una donna bellissima fuori e soprattutto dentro, innamorata della vita, della tua famiglia, del tuo lavoro e della tua adorata cagnolona Sibilla.
Vogliamo dirti grazie, per averci regalato i tuoi sorrisi, il tuo spontaneo e costante sostegno, la tua grande sensibilità.
Resterai sempre con noi, al nostro fianco mentre con impegno continueremo a sostenere gli animali in difficoltà e le loro famiglie, e cercheremo di farlo portando nel cuore e nella mente l’umiltà e la determinazione che ci hai insegnato tu.
Sappiamo che sarebbe quello che tu vorresti, e non ti deluderemo.
Un abbraccio a te, ad Alessandro, Mariavittoria e Giacomo, e naturalmente alla tua amata Sibilla.

Teniamo impegnato Fido

Sappiamo già che il problem solving (giochi di attivazione mentale) serve a rafforzare le capacità intellettive e aumentare l’autostima dei nostri cani, ma mai come in questi giorni assume un gran valore, consentendo a Fido di scaricare le energie e, in caso di stress, noia e depressione, rappresenta una fonte di distrazione e divertimento.

Sul mercato sono disponibili diversi giochi, che si basano sul tentativo del cane di scovare un piccolo premio nascosto in cassetti, sotto a coperchi o coni, sperimentando e applicando diverse tecniche di apertura, e altri che abbinano l’attivazione mentale al movimento e alla masticazione, come palline dotate di serpentina interna che, roteando, “liberano” i bocconcini che avremo inserito al loro interno.

Ma poiché in questi giorni il tempo non ci manca, possiamo anche usare un po’ di fantasia e divertirci a realizzarli in casa!

Ricordiamo che il gioco deve essere eccitante, premiante e non troppo complesso (procediamo per gradi, presentando oggetti mano a mano più complicati, per non minare l’autostima del cane), e realizzato con materiali sicuri, dal momento che verrà leccato e masticato, così da non causare danni alla salute.

Alcuni esempi:
1) cerca il premio: nascondere un bocconcino sotto un bicchierino o una ciotola, o dentro una scatola da scarpe (via via si possono aggiungere all’interno pezzi di carta con appallottolato il bocconcino all’interno) ed invitare il cane a cercarlo; dovrà sollevare /spostare la ciotola, o aprire il coperchio della scatola, per trovare e gustare la ricompensa.

2) Bottiglia con premio: prendete una bottiglia di plastica resistente e fare più fori, abbastanza grandi da far passare un bocconcino o le crocchette, Inserire i premi  e chiudete il tappo; il cane che dovrà ingegnarsi per arrivare alla ricompensa facendola rotolare.

Emergenza Coronavirus

Il Comune di Vicenza ha emanato le linee guida da seguire in questo periodo così difficile per tutti noi. Per quanto riguarda le passeggiate con i nostri cani, la raccomandazione è quella di rimanere nei pressi del proprio domicilio. Sappiamo che è difficile per molti che hanno abituato il proprio cane a fare lunghe passeggiate, ma per adesso riduciamo al massimo le distanze percorse. A breve cercheremo di darvi qualche consiglio su come tenere “impegnati” i vostri pelosi.

Se #iorestoacasa #andratuttobene

Passeggiata di Carnevale

I nostri volontari alla “prova percorso”

Ripartiamo con gli appuntamenti firmati AdA. Una passeggiata a sei zampe per passare qualche ora in compagnia di tanti amici pelosi (e non). Vi aspettiamo alle 14:30 alla chiesa di Sarmego (Grumolo delle Abbadesse) per le iscrizioni, partenza TASSATIVA alle ore 15:00. Abbiamo la possibilità di scegliere due percorsi immersi nella natura e nella campagna, uno di circa 4 km e uno di circa 8 km. La quota di partecipazione, che serve a finanziare i nostri progetti, è di 5 € a cane.
Al rientro dalla passeggiata i nostri volontari vi aspetteranno con le frittelle di carnevale e per premiare il travestimento più divertente.

Qui i dettagli dell’evento